Il tempo è un gran dottore…

15 April, 2009

Sì, se gli lasci fare il suo lavoro… infatti è il tuo cervello ad essere un gran dottore poiché sfrutta il tempo per dissociarsi dagli eventi. E, tecnicamente parlando, è questo meccanismo che ti permette di superare emozionalmente una situazione che ti ha creato (o ti sta creando) disagio.

Infatti generalmente il meccanismo naturale del nostro cervello è molto semplice: si vive un’esperienza che crea disagio, evidentemente ci si sta male, però un bel giorno ci si passa attraverso (nota l’espressione linguistica) e si decide di andare oltre (ops, ti dice qualcosa?) finché si lascia andare (guarda un po’… 😉 ) il passato.
Semplificando, ciò che accade è che il nostro cervello prende quelle immagini, ne fa una fotografia (le ferma, le rimpicciolisce, si dissocia, ecc.) e poi le mette nell’album dei ricordi.

Allora perché dico “SE gli lasci fare il suo lavoro”? Semplice, perché in molte sessioni di personal coaching che ho fatto, ho notato che tante persone distraggono il proprio cervello e non lo lasciano lavorare: gli impediscono letteralmente di dissociarsi dall’evento.
Facciamo un esempio: se vai al cinema e vedi un brutto film, ci torni il giorno dopo a rivederlo? Immagino proprio di no, sarebbe ridicolo.
Bene, è come se queste persone tornassero ogni giorno a rivedere quel brutto film e lo studiassero nei particolari. E di solito non hanno neppure la speranza che rivedendolo tante volte faccia meno paura o meno ribrezzo… ci tornano e basta (e stanno male ogni volta).

Così facendo il cervello rimane associato alla situazione, come se stesse accadendo ora, e di conseguenza le sensazioni ad essa collegate rimangono forti e vive.
Ti sembrerebbe utile spendere così i tuoi soldi e il tuo tempo? Non credo… Se proprio dovessi tornare al cinema, andrei a rivedere gli spettacoli che mi sono piaciuti tantissimo. Sono quelle le sensazioni che voglio vivere ogni giorno con più intensità.

Rimandendo nella metafora, diventa il regista del tuo cervello.
Prendi i film che non ti piacciono, quelli che ti hanno fatto arrabbiare o ti hanno creato disagio e proiettali sullo schermo di un pc portatile a 10 pollici piccolo piccolo, senti il suono venire dalle casse piccine del pc, quasi distorto. Poi metti “pausa” e fai un fermo immagine, togli i colori e allontanati: guarda il pc dall’altra parte della stanza. Noti come diminuisce la sensazione?

E invece proietta i film che ti piacciono in un megaschermo modello IMAX con sistema audio dolby digital surround (di quelli che fanno risuonare anche lo stomaco) e con le sedie mobili (come a Gardaland :-) ). Immagina proprio di entrare nello schermo come stesse accadendo nuovamente ora, solo con più intensità… respira la sensazione… bello eh?

Il tempo è un gran dottore… lasciagli fare il suo lavoro.

| Commenti (2)



2 Commenti per: “Il tempo è un gran dottore…”



  1. Gilberto Veronese

    Swish!!! Complimenti Alle continua così…

  2. Sara

    Grazieeeeeee………….. !!!!!! :-)

Corsi di PNL Ekis

Master in Coaching