Lascia a casa le tue aspettative: PNL e obiettivi

14 October, 2011

pnl-obiettivi-aspettativeMi fa sempre sorridere amaro quando capita…

In questo momento mi trovo a Londra al PNL Practitioner e Master Practitioner con Richard Bandler e John La Valle.

Proprio oggi si avvicina a me una corsista lamentandosi di come una specifica parte del corso non fosse stata tenuta come lei si aspettava… e questo le ha causato talmente tanto fastidio che non ha voluto seguire tutto quanto il pomeriggio e si è persa un pezzo importante di informazioni.

Vorrei ragionare con te su quanto è stupido questo comportamento. Perché una persona che fa qualcosa per la prima volta deve avere delle aspettative? Se ti crei delle aspettative per un’esperienza che non hai mai fatto, rimarrai quasi sicuramente deluso!

Un po’ come quando vai al cinema a vedere un film dopo che te l’hanno pompato a più non posso e ti crei delle aspettative altissime… e mentre lo stai guardando, invece di goderti il momento, ti dici “be’ tutto qui? Quando arriva la parte veramente bella?” :-)

O come quando, da ragazzini, organizzavamo il Veglione di Capodanno in cui “dovevamo” divertirci assolutamente… e risultavano per essere serate decisamente meno intriganti e spassose di altre.

Quello che sto cercando di dirti è: evita di crearti aspettative su come gli altri debbano comportarsi e, piuttosto, abbi degli obiettivi chiari!

Se hai mai parlato al telefono con me, sai che la prima domanda che ti faccio quando vuoi iscriverti al PNL Practitioner è: “qual è il tuo obiettivo?”. Ed è la stessa domanda che chiedo all’inizio di ogni corso o ad ogni sessione di mental coaching: “cosa vuoi ottenere? Che abilità vuoi imparare?”.

Dopo esserci messi d’accordo su ciò, per cortesia, lascia fare a noi. Siamo professionisti, ci hai scelti per questo e non è la prima volta che lo facciamo… :-) Lascia le eventuali aspettative a casa e concentrati sul prendere tutte le informazioni e fare tutte le esperienze che ti servono per raggiungere il tuo obiettivo (anche perché il nostro è quello di portarti proprio lì :-) quindi giochiamo dalla stessa parte).

Non sto dicendo che tutti i corsi di formazione siano necessariamente meravigliosi e tenuti in modo fantastico (ne ho seguiti anche io di noiosi o con trainer presuntuosi che attiravano gli schiaffi!)… ma una volta che hai deciso di iscriverti, è inutile che ti lamenti del modo in cui viene tenuto! Concentrati piuttosto sul prendere il massimo: ogni esperienza può insegnarti qualcosa se sei abbastanza furbo e aperto per vederne l’utilità.

Dopo giudicherai in base ai risultati!

Quando quella signora mi ha detto: “mi aspettavo che il corso fosse tenuto in modo diverso”, mi è venuto immediatamente da pensare “che presuntuosa! È convinta di sapere meglio di Richard Bandler o John La Valle come insegnare la PNL… non male per una che ha iniziato il corso base due giorni fa!”.

Allora da “bravo assistente” :-) me la prendo da parte e le chiedo: “qual è il tuo obiettivo qui?” e lei mi risponde: “voglio imparare a stare bene ed evitare di farmi condizionare dagli altri”.

E io le rispondo: “ok, cosa ne dici di cominciare da subito…?” :-) e dopo un breve esercizio per permetterle di gestire la sensazione che non le piaceva (che i miei pnl practitioner avranno riconosciuto subito, vero??? 😉 ), l’ho fatta concentrare sul suo obiettivo facendolo diventare la vera priorità da perseguire.

Molto spesso gli insegnamenti più grandi arrivano in modi completamente diversi rispetto a quelli che ti stavi aspettando: cogli le opportunità che passano!

Tags: , , , , , ,
| Commenti (2)



2 Commenti per: “Lascia a casa le tue aspettative: PNL e obiettivi”



  1. Who am I? | Coaching Break

    […] persone senza obiettivi chiari perdono motivazione, autostima, fiducia in sé stesse… perché non riescono a focalizzare […]

  2. Chiedi, parla, discuti… ma smettila di farti i film! PNL e aspettative | Coaching per te

    […] l’invito di oggi: smettiamola di aspettarci che l’altro debba intuire ciò che è importante per noi: […]

Corsi di PNL Ekis

Master in Coaching