Quando la PNL non serve: l’atteggiamento che fa la differenza

25 September, 2011

pnl-e-nozze-doroOggi ho fatto qualcosa di straordinario. Straordinario nel vero senso della parola, ossia extra ordinario, fuori dall’ordinario e dalla PNL.

Un paio di giorni fa è stato il 50° anniversario di matrimonio dei miei genitori e oggi abbiamo approfittato per festeggiare. Il programma prevedeva Santa Messa alle ore 11.00 e poi “baracca” al ristorante con la mia Noe, i parenti e gli amici dei miei. Insomma, nozze d’oro in grande stile :-)

Come da programma eccomi lì, a Messa, in fondo alla navata centrale mentre ascolto il prete che, nei vari passaggi, dice quanto Marta e Gianni avevano costruito di bello in questi 50 anni… parlava di impegno nella comunità, dell’amore verso i figli e tanto altro… insomma, le classiche cose che si dicono…

Ed è lì che è accaduto qualcosa di inaspettato. Ho iniziato a sentire le mie emozioni accendersi in modo particolare e mi sono sorpreso a pensare “e lui cosa ne sa veramente? Io so cosa è successo davvero, l’ho vissuto da dentro…” e un’idea ha cominciato a balenarmi in mente…

E se andassi io lì di fronte a dire ai miei genitori quanto sono speciali, quanto grato sono per quello che hanno fatto per noi, quanto mi sono sentito amato ogni giorno della mia vita, quanto mi hanno permesso di diventare la persona che sono…?

Mentre il parroco continuava la sua predica, la mia mente viaggiava e mi facevo un film bellissimo. Quando è accaduta un’altra cosa: mentre mi immaginavo lì sul pulpito a parlare, dentro di me una vocina ha detto “ma no, lascia perdere… è una bella idea ma non è il tuo posto questo… e puoi dire tutte queste cose in un altro momento… e magari li imbarazzi…”

Hihihihi :-) dopo anni di esperienza l’ho riconosciuta subito: la zona di comfort :-) eccola lì. I miei pensieri mi stavano portando in una situazione scomoda, qualcosa che non avevo mai fatto e che mi stava creando disagio.

Chissà quante volte l’ho ripetuto ai miei corsi: sii disposto a uscire dalla tua zona di comfort, questo è un modo straordinario per crescere come persona.

Ma oggi, forse per la prima volta, non ci stavo uscendo per ottenere un risultato per me… l’avrei fatto per fare stare bene le persone che amo di più al mondo. In quel preciso istante mi sono detto (strategia che uso sempre in questi momenti): “quanto starò bene dopo averlo fatto? Quanto saranno contenti i miei genitori? Quanto mi sentirò orgoglioso?” E subito dopo “se non lo faccio quanto rimpiangerò di aver perso questa bella opportunità?”.

Ed ecco servito un bel propulsion system (per chi ha seguito qualche mio corso di PNL :-) ) che mi ha fatto notare la persona a cui chiedere, camminare verso l’altare e aspettare il momento.

Quando don Livio (nome che suona quasi profetico 😉 ) mi ha fatto cenno, sono apparso (non dal nulla, ma dal transetto :-) ), mi sono messo di fronte al microfono e ho iniziato a parlare: “Salve a tutti, mi permetto di prendermi un istante… non so chi mi conosce o chi mi riconosce, io sono Alessandro, uno dei due figli di Marta e Gianni e volevo dirvi qualcosa su queste due persone…”

Onestamente non ricordo cosa ho detto, guardavo i miei genitori seduti in prima fila con le lacrime agli occhi e le parole fluivano. Sebbene parlare in pubblico sia la mia professione, in quei momenti ho provato qualcosa di strano… ero tranquillo e agitato allo stesso momento, sicuro e insicuro, il tempo sembrava rallentare… mah, sarà stato il posto :-) ma stavo provando una sensazione meravigliosa: la certezza di stare facendo qualcosa di straordinario per quelle due persone che tanto mi hanno dato e che mi fanno sentire sempre amato e speciale.

Grazie mamma, grazie papà… sono un ragazzo privilegiato ad avere voi: vi voglio un mondo di bene.

E grazie a chi mi ha insegnato che quando oso affrontare le mie paure divento una persona più forte :-)

Tags: , , , , , , ,
| Commenti (23)



23 Commenti per: “Quando la PNL non serve: l’atteggiamento che fa la differenza”



  1. DAVIDE UZZO

    Complimenti ottimo “sfondamento” della zona di comfort” credo che questo dono che ti sei fatto e hai fatto ai tuoi cari, vi resterà nel cuore per sempre. Io infatti credo fermamente che alle persone a cui si vuole bene bisogna dare sempre il massimo e anche di piu’.

    A presto.

  2. Alessandro Mora

    Grazie Davide :-) parole verissime!
    Un abbraccio e a presto

  3. Chiaracaffè

    Tu agitato? naaah, non ci credo 😉
    Buona settimana!

  4. Giulia

    Ciao Alle,
    mi hai commosso, emozionato. grazie!Viva l’Amoreeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  5. gianni

    Come padre immagino come si siano sentiti i tuoi genitori: orgogliosi di avere un figlio come te. Hai fatto una cosa meravigliosa!!UN ABBRACCIO

  6. Claudio Gilberti

    Ciao Alle, profondamente commosso!!!
    Grazie per aver condiviso con tutti noi, in questo articolo, questo gesto così grande e meraviglioso che hai fatto nei confronti dei tuoi genitori…
    La tua umiltà, umanità e coraggio sono un esempio continuo per potersi migliorare prima di tutto come persone.

    Un abbraccio
    Claudio

  7. Silvia

    Ma sei il numeroooo 11111111111111111!!!!!!!
    mi hai profondamente commosso, mio caro coach…e amico!
    sai quante volte mi sono trovata in tante situazioni simili a questa?! ultimamente davvero tante…vivo costantemente con la voglia di fare delle cose speciali per le persone che amo…sarà perché nell’ultimo periodo della mia vita ho scoperto davvero profondamente cosa vuol dire emozionarsi e vivere delle proprie emozioni e di quelle degli altri…in tante occasioni, però, ammetto di aver rinuciato a fare cose come quella che tu hai fatto ieri…proprio perché non ho dato libero sfogo alla mia capacità di sfondamento! MA…mi hai regalato uno splendido precedente!!! un profondo insegnamento…ti ringrazio di cuore, so che la prossima volta sarò capace di sfondare la porta delle emozioni!
    ma quanto è bello imparare ad AMARE? e imparare a COMUNICARLO!

    Un abbraccio grande!
    Silvia

  8. Alessandro Mora

    Grazie grazie grazie grazie :-)
    Leggere i vostri commenti mi dà una gioia ancora più immensa :-)
    Un abbraccio a tutti

  9. mirko minafra

    TU…SEI UN GRANDE!!!Un abbraccio!

  10. Carla

    ciao Alle! Fantastico il regalo che hai fatto ai tuoi. I miei non c’erano entrambi a festeggiare il loro 50, quindi mi sono data da fare per il 25° di mia sorella. Le persone che amiamo lo sanno che le amiamo, ma dirlo pubblicamente, al microfono, davanti ad una platea di amici …. wow!!! un’ondata di amore che non finisce mai! grazie per l’emozione che mi hai regalato!

  11. Luigi

    Grande Alessandro, complimenti per quello che hai fatto e continuerai a fare per i tuoi genitori…..a presto.

    Luigi

  12. Lorena

    Che bella persona sei…veramente speciale!

    Grazie per aver condiviso questo racconto così intenso…un abbraccio grande!

  13. Pastore Eduard

    Caro Alessandro, sono il pastore Eduard, sono sposato da 23 anni vantando il privilegio di avere una moglie meravigliosa e due bellisimi figli. Proprio Sabato scorso in occasione del mio 45mo compleanno mentre svolgevo il servizio di Celebrazione in Chiesa (la messa), Kevin e Joel (i miei due campioni) insime a Katia (la mia stupenda metà) sono venuti davanti esprimendo tutta la loro gratitudine e il loro amore verso di me come padre e marito. Che piacevole emozione!!! Parole e gesti di grande significato che lasciano un segno nella vita di un uomo. Ed è proprio per questo motivo che sto lavorando da anni nella mia famiglia, affinchè si facciano le cose che hanno davvero importanza, senza paura, senza vergogna. In altre parole ho visto fare loro che da sempre ho insegnato sia come padre, che come pastore, affermando che la vita va VISSUTA non subita! Grande Alessandro, non sei stato li paralizzato dal turbine dei tuoi pensieri, ma hai fatto esattamente ciò che il tuo cuore ti sussurava, HA SCELTO LA PARTE MIGLIORE! So che molte volte nella vita ci troviamo a fare cose fuori dall’ordinario come è accaduto a te recentemente, ma ciò che noi chiamiamo straordinario dovrebbe essere talmente naturale di fare parte del nostro stile di vita quotidiano, al fine di vivere la vita che Gesù ha detto che NECESSITIAMO di vivere cioè ABBONDANTE o meglio ancora STRAORDINARIA! Vangelo di Giovanni 10-10. Un grande saluto con Stima.

  14. monica lazzaretti

    Per la gloria universale Alle!!!!! Lo dico io che sei speciale!!!! E’ bellissimo quello che hai fatto!!! E’ strabello e strapotente quando nella vita si dà ai propri cari, a chi ci sta vicino, la parte migliore… Mi hai emozionato moltissimo e soprattutto mi sento inondare di tenerezza al pensiero di ciò che i tuoi genitori hanno provato, sicuramente ogni tua parola era già conosciuta dal loro cuore.. e da tempo… tuttavia sentirsela dire in quel contesto e con la tua emozione… beh… per un genitore diventa qualcosa di unico…
    Ti abbraccio forte e, se possibile, la mia stima nei tuoi confronti è ancora più grande: la tua coerenza e il tuo esempio mi sono di grande insegnamento!!
    Grazie coach, grazie mio tutor, grazie Alle!!!
    Con affetto, un abbraccione a te e ai tuoi cari

  15. Francesca

    Alle…… leggendo questo bellissimo articolo….. sono scoppiata a ridere!!
    E sai xchè??? Ti ricorda qualche cosa il prete……. che poveraccio mi ha incontrata sulla sua strada?? :-))
    Ho rivissuto la scena e ho pensato che se avessi la possibilità di rivivere una scena del genere…. anche io vorrei salire, piazzarmi da parte al prete e parlare di LEI!
    Un abbraccio forte!!

  16. stefania

    wow che belle parole, e che bel esercizio!terrò presente. complimenti a te e tanti complimenti ai tuoi per i cinquant’anni insieme in questi anni in cui lasciarsi è la normalità
    un’abbraccio Stefy e Zoe

  17. Pnl Ekis » Blog Archive » Sono fatto così, prendere o lasciare… Lascio! Spontaneità, abitudini e PNL - Alessandro Mora

    […] (e che può metterti a disagio). Come scrivevo qualche tempo fa, molte volte è solo questione di atteggiamento. Ti consiglio inoltre a tal proposito di leggere questo articolo del mio amico Coach Giuse […]

  18. Sono fatto così, prendere o lasciare… Lascio! Spontaneità, abitudini e PNL | Coaching per te

    […] (e che può metterti a disagio). Come scrivevo qualche tempo fa, molte volte è solo questione di atteggiamento. Ti consiglio inoltre a tal proposito di leggere questo articolo del mio amico Coach Giuse […]

  19. Pnl Ekis » Blog Archive » È seriamente ora di divertirsi! PNL al lavoro e nella vita - Alessandro Mora

    […] che fare con il modo in cui si fanno e si trattano queste cose. Essere seriosi significa avere l’atteggiamento grave, appesantire l’aria che si respira e che si fa respirare a chi ti sta attorno, avere […]

  20. È seriamente ora di divertirsi! PNL al lavoro e nella vita | Coaching per te

    […] che fare con il modo in cui si fanno e si trattano queste cose. Essere seriosi significa avere l’atteggiamento grave, appesantire l’aria che si respira e che si fa respirare a chi ti sta attorno, avere […]

  21. Pnl Ekis » Blog Archive » Cos’è il potere personale? PNL, consapevolezza e… - Alessandro Mora

    […] ammettere che negli ultimi diciassette anni, questo atteggiamento mentale mi ha aiutato molto. Mi sono sempre allenato a fare in modo che non ci fossero situazioni che mi […]

  22. Cos’è il potere personale? PNL, consapevolezza e… | Coaching per te

    […] ammettere che negli ultimi diciassette anni, questo atteggiamento mentale mi ha aiutato molto. Mi sono sempre allenato a fare in modo che non ci fossero situazioni che mi […]

  23. Pnl Ekis » Blog Archive » La Sfida del Coach: PNL e atteggiamento che fa la differenza - Alessandro Mora

    […] tempo fa ho scritto un articolo con un esempio di questo concetto, quando la pnl non conta: l’atteggiamento che fa la differenza… ed è esattamente quello che spiego in meno di 1 minuto in questo video sul mio “mondo alla […]

Corsi di PNL Ekis

Master in Coaching