Ritorno al Futuro… con la PNL

23 October, 2010

ritorno al futuro con la pnlIn questo momento mi trovo a Londra con Richard Bandler e John La Valle per il PNL Practitioner e il PNL Master Practitioner.
Ogni tanto c’è qualcuno che mi chiede “perché continui ad andare in giro per l’Europa e gli Stati Uniti ad assistere agli stessi corsi?” E io sono solito rispondere “innanzitutto perché non sono gli stessi corsi e poi perché ho ancora tanto da imparare da quei signori lì!

Quando impari piccoli dettagli che fanno un’enorme differenza nel tuo lavoro e nella tua vita, sai che ne vale la pena! :-)

Proprio stamattina stavo chiacchierando durante una pausa col dott. Bandler, quando un corsista si avvicina e chiede “Richard cosa ne pensi dell’ipnosi regressiva?” e lui, con il suo fare geniale, risponde “credo che le persone abbiano già abbastanza problemi in questa vita, senza che debbano andare a cercarne altri in vite passate… ” 😀

Io scoppio a ridere: come dico sempre ai miei corsi e come ho scritto in altri articoli, la cosa bella del passato è che è successo.

Ed ecco che Richard continua con una frase che mi ha illuminato: “il mio lavoro è occuparmi del futuro, non del passato! Nei nostri PNL Practitioner ti diamo gli strumenti per far sì che il tuo futuro sia ancora più bello ed attraente, non ci interessa cosa non ha funzionato fino ad ora e perché…”

Urka! A quanti “esperti” ho sentito chiedere “avanti dimmi: qual è il problema?” e, a seconda della risposta, vanno a cercare di risolvere cose del passato…

Ma in realtà il lavoro del coach (e del trainer di PNL, ecc.) è quello di aiutare gli individui a pensare in modo diverso, dare loro strumenti per creare abitudini nuove in modo che possano ottenere risultati migliori, indipendentemente da ciò che è accaduto fino a quel momento.

Spesso le persone si iscrivono ai corsi o vengono a fare sessioni di personal coaching per una di queste ragioni:

1) hanno qualcosa che non vogliono (comportamento, abitudine, ricordo, paura, ecc.) e mi chiedono di aiutarli a sbarazzarsene, oppure
2) non hanno qualcosa che vogliono e quindi mi chiedono di aiutarli ad ottenerlo.

Ma non mi sono mai capitati clienti che chiedono di ottenere qualcosa che non hanno e che non vogliono… e questo perché semplicemente non ne sono ancora consapevoli :-)

Bene, a volte il mio lavoro consiste proprio in questo: aggiungere nella mente e nella vita dei miei clienti e dei miei corsisti cose che non pensavano neppure lontanamente di poter realizzare, facendo in modo che siano ancora più felici di quanto potessero immaginare quando hanno iniziato a lavorare con me.

Questo è ciò che imparo ogni giorno vedendo al lavoro Richard Bandler… questo è l’atteggiamento che lui ci spinge ad avere quando lavoriamo con le persone… ed è uno spettacolo vederlo all’opera con l’eleganza e la congruenza che lo contraddistinguono!

Stay tuned!

Tags: , , , , , , ,
| Commenti (3)



3 Commenti per: “Ritorno al Futuro… con la PNL”



  1. DAVIDE UZZO

    Grazie per lo spunto, sono affascinato dalla PNl e voglio diventare un coach, proprio per questo mi sono iscritto al Master in Coaching di Ekis. Sono d’accordo, vivere rivolti verso il futuro e’ il modo migliore per crearsi la vita che si desidera. Non vedo l’ora di conoscerti, se ci sei il prossimo week end a Milano.

    Ciao e grazie.

    Davide

  2. Alle

    Ciao Davide,
    grazie a te per il commento 😉
    Allora ci conosceremo proprio questo weekend a Milano :-)
    Un saluto

    Alle

  3. anna rolla

    mi interessa la pnl e in particolare l ipnosi

Corsi di PNL Ekis

Master in Coaching